Protocolli d Intesa

Experian è impegnata in tutti i Paesi in cui opera attraverso banche dati per il controllo del rischio di credito in attività di protezione, tutela e formazione del consumatore. Ad ulteriore conferma della costante attenzione dedicata al consumatore, Experian Italia S.p.A. si è impegnata a siglare accordi di collaborazione e protocolli d'intesa con le principali associazioni dei consumatori.

L'obiettivo è offrire ai consumatori uno sportello per facilitare l'accesso ai dati registrati nel sistema di informazioni creditizie Experian, la banca dati che consente a banche e finanziarie di valutare la solvibilità dei soggetti che chiedono finanziamenti per l'acquisto di beni e servizi.

Più in particolare, grazie a queste intese, nascono degli “sportelli” che permetteranno al consumatore di fruire di servizi finalizzati a:

  • facilitare la verifica, entro 5 giorni dalla richiesta, dei propri dati presenti negli archivi Experian
  • assisterlo per reclami e richieste di correzione o aggiornamento dei dati e, tramite procedura conciliativa, in caso di contenzioso;
  • dare al consumatore tutta la consulenza necessaria.

Le associazioni con cui ad oggi sono stati siglati i protocolli di intesa:

            

News per i consumatori: attenzione alle frodi su dati personali e carte di credito.

I tentativi di frode sono in crescita in tutto il mondo, in particolare i furti d'identità ossia l'appropriazione indebita delle generalità.

Ci sono però alcune precauzioni che il consumatore stesso può prendere per evitare di diventare vittima di esperti frodatori. Experian, grazie alla sua conoscenza del fenomeno frodi, ha sviluppato non solo strumenti di prevenzione frodi per il commercio, ma è anche in grado di dare ai consumatori una serie di consigli-guida.

Ecco i consigli di Experian:

  • Conservate con molta attenzione e in luogo sicuro i vostri documenti personali, le carte di credito/debito e anche le ricevute dei pagamenti effettuati con carta o bancomat : se perdete un documento, ma soprattutto una carta di credito, c'è una grande possibilità che chi li trova li usi al vostro posto
  • Non buttate via senza averli prima strappati accuratamente gli estratti conto bancari, le ricevute dei pagamenti, i bollettini di pagamento di luce, acqua, gas e qualsiasi altra documentazione che un potenziale frodatore possa usare per ricavarne dati su di voi. Ricordate: il vostro secchio dell'immondizia può essere un oggetto prezioso per un frodatore!
  • Fate un accurato confronto tra le vostre ricevute e gli estratti conto della carta o della banca. Se trovate qualche transazione che non vi è chiara, contattate immediatamente la società che ha emesso la vostra carta o la vostra banca
  • Se usate la 'banca on line', approfittatene per tenere sotto costante controllo i movimenti del vostro Conto
  • Non date i vostri dati personali o dettagli dei vostri conti a persone che chiamano al telefono, anche se dichiarano di essere della vostra banca o di qualunque altra organizzazione ufficiale: dite che richiamerete voi e fatelo al numero di telefono che voi avete o potete procurarvi, non al numero che loro vi forniscono
  • Usate codici di accesso differenti per ogni conto in vostro possesso. In questo modo, se un frodatore riesce a scoprire uno dei codici, gli altri conti almeno sono salvi
  • Non tenete nel portafogli, che potreste perdere o potrebbero rubarvi, sia la carta o il bancomat sia il loro codice segreto che serve per fare prelievi
  • Non usate come codici segreti numeri facilmente rintracciabili, quali ad esempio la vostra data di nascita: se avete perso la vostra carta d'identità al frodatore può venire in mente di usarla per accedere ai vostri conti
  • Se cambiate casa, fate in modo che la vostra posta abbia il nuovo indirizzo fin dal primo giorno. I nuovi occupanti della vostro vecchio domicilio potrebbero gettare via la posta a voi indirizzata così com'è, offrendo una comoda lettura a potenziali frodatori. Nel caso peggiore potrebbero addirittura utilizzare loro stessi le vostre generalità.

Sono semplici precauzioni, grazie alle quali si possono evitare sgradite sorprese e che dovrebbero entrare a far parte delle nostre abitudini di vita.